ASSICURAZIONE PER I PROFESSIONISTI 


PROFESSIONI ORDINISTICHE
medici, avvocati, ingegneri, commercialisti, ecc.

Diventa effettivo l’obbligo per i professionisti di stipulare una polizza RC professionale  per continuare la propria attività in autonomia. 

I professionisti dovranno, a partire dal 13 Agosto 2013, obbligatoriamente stipulare una polizza RC professionale per poter esercitare la propria professione liberamente.

A stabilirlo è la riforma delle professioni varata lo scorso anno (art. 5 del DPR 7 Agosto 2012).

La polizza non copre danni recati con atto e omissione dolosa.

Inoltre le assicurazioni si riservano il diritto di non rilasciare la polizza ad un professionista non affidabile.

L’assicurazione ovviamente è valida solo per quei professionisti a cui viene commissionato un lavoro.

PROFESSIONI NON ORDINISTICHE
(160 nuove professioni)

I traduttori e gli interpreti fanno riferimento a questa categoria

Diversa la regolamentazione per le professioni non ordinistiche, per la quale la polizza non è un obbligo ma una “necessità” (questo il termine contenuto nell’articolo di riferimento).

Le associazioni, divise naturalmente per tipologia professionale, (e teniamo presente che si parla di oltre 160 professioni) servono

a garantire un miglior servizio e rispetto delle regole da parte dei professionisti associati.

Ma qualche obbligo c’è anche per le professioni non ordinistiche, come ad esempio quello di seguire corsi di aggiornamento e di sottoporsi a determinate verifiche che tutelino i clienti dall’incappare in pratiche commerciali scorrette.