TRADUTTORE E FISCO


PRESTAZIONI DEI TRADUTTORI E DEGLI INTERPRETI
APPLICAZIONE DELL'IVA
circolare del 10/06/1998 n. 147 del Ministero delle Finanze

 

L'attività di traduzione e interpretazione rientra tra le prestazioni di cui all'art. 7, comma 4, lett. d) del D.P.R. n. 633/72 che sono territorialmente rilevanti in Italia quando il committente è domiciliato o residente nel territorio dello Stato.

Tuttavia, considerate le integrazioni apportate dal D.L. 669 del 31 dicembre 1996, convertito dalla legge 28 febbraio 1997, n. 30, si ritiene di potere adottare una diversa interpretazione, in linea con quanto sostenuto dalla Commissione europea, secondo la quale le suddette prestazioni sono da ricomprendere tra quelle previste all'art. 9, par. 2, lett. e), della VI direttiva, con conseguente rilevanza territoriale nel Paese del committente. ............omissis ................

A. Se il vostro cliente è residente o ha una sede in Italia
- Si emette fattura CON IVA se il servizio di traduzione/interpretariato è usato in un Paesedella Comunità
- Si emette fattura SENZA IVA se il servizio di traduzione/interpretariato è usato in un Paese fuori dalla Comunità.

B. Se il vostro cliente risiede in un Paese Ue
- Se è un privato si emette fattura CON Iva, ex art 21 D.P.R. 633/72.
- Se è una ditta (cioè se ha l'IVA o VAT o TVA, ecc.) si emette RICEVUTA SENZA applicazione IVA: (Fuori Campo IVA) art. 7, comma 4 lettera E, D.P.R. 633/72

C. Se il vostro cliente risiede in un Paese extracomunitario (Svizzera, Stati Uniti, ecc.)
 
-Se il servizio NON è usato in Italia, la ricevuta è SEMPRE fuori campo IVA. Cioè come sopra, si menziona F.C. IVA art. 7 comma 4 lettera F, D.P.R. 633/72

LA RICEVUTA

È la stessa cosa di una fattura, solo che non menziona l'IVA per due motivi:
1. Chi la emette non ha Partita IVA
2. Rientra in uno dei casi IVA Fuori Campo menzionati sopra.

CHI HA LA PARTITA IVA può emettere fattura o ricevuta.

LA NUMERAZIONE: in caso di Fuori Campo IVA, se si emette una semplice ricevuta (anche se si ha la P. IVA) la numerazione deve essere diversa da quella delle fatture.